Il dolore cervicale : LA CERVICALGIA

Follow me!
Facebook Google Plus Instagram

Il dolore cervicale, meglio definito ‘cervicalgia’, è un disturbo molto comune nella nostra popolazione.  Spesso sentiamo utilizzare la classica frase  ‘’ho la cervicale’’, attribuendo una connotazione negativa al termine cervicale e classificandola come una patologia.
In realtà ‘’avere la cervicale’’ è del tutto normale, considerando che di fatto significa possedere il collo. E per fortuna tutti ne abbiamo uno!!

Il collo infatti, è definito tratto cervicale, ed è un complesso insieme di strutture (muscolari, articolari , nervose etc. ) che lavorano in maniera sincrona tra loro, garantendo diverse funzioni fondamentali, come: la mobilità, la stabilità, il sostegno del capo e la protezione delle strutture vitali (vasi sanguigni e strutture nervose).  

Anatomia Tratto Cervicale

La Cervicalgia è un  dolore localizzato nell’area compresa tra la nuca e la linea delle scapole. Questa è una condizione molto diffusa e secondo recenti stime, si attesta che circa il 70% della popolazione ha sofferto almeno una volta di dolore cervicale! Quindi tranquillo, non sei l’unico al mondo a soffrirne!
In generale sembra essere una problematica più comune nel sesso femminile, con prevalenza intorno alla fascia d’età dai 35 ai 49 anni ! 

Localizzazione dolore cervicale

Quali sono le cause del dolore al collo ?? 

La comparsa del dolore cervicale nella stragrande maggioranza dei casi non è attribuibile ad una singola causa, si definisce infatti un problema multifattoriale !! 
Quindi più fattori vanno ad incidere sulla problematica, alcuni NON modificabili come: l’età, il sesso, la familiarità genetica o i traumi pregressi.  Altri invece sono modificabili come : lo stile di vita, la sedentarietà, gli atteggiamenti posturali, fumo o fattori  psico-sociali e comportamentali !! 

Proprio sugli aspetti psico-sociali e comportamentali, si sta recentemente puntando il dito come principali elementi predittivi per lo sviluppo di dolore persistente!
Sembra infatti che alti livelli di stress psicologico, un ambiente lavorativo ostile e poco soddisfacente, una ridotta partecipazione alla vita sociale, e fattori come ansia, depressione e paura nei confronti del dolore,  predispongano l’insorgenza e soprattutto il mantenimento del dolore cervicale!

Oltre a questo, lo stile di vita sempre più sedentario, le giornate lavorative seduti su una sedia e la poca predisposizione al movimento sono elementi chiave nella comparsa di cervicalgia! 
Un riscontro importante lo si è visto soprattutto in questo periodo storico dove  la possibilità di muoversi è stata limitata ed infatti le problematiche muscolo scheletriche sono schizzate alle stelle !! 

Quali sono i sintomi del dolore cervicale??

Il dolore cervicale si manifesta prevalentemente con sintomi come:  

  • rigidità del collo;
  • diminuzione della mobilità con difficoltà nel fare i movimenti ;
  • senso di pesantezza sulle spalle ;
  • difficoltà e stanchezza nel sorreggere il capo;
  • aumentata sensibilità alla pressione della muscolatura nella regione cervicale ;
  • mal di testa che origina dal collo, chiamato Cefalea cervicogenica ;
  • vertigini ;
  • talvolta dolore e/o formicolio che si espande fino alle spalle e lungo le braccia, chiamata Cervicobrachialgia .   
I sintomi possono comparire in momenti differenti della giornata, dalla rigidità mattutina appena alzati alla sensazione di pesantezza serale. Talvolta si associa anche il dolore notturno. 

La Fisioterapia può essere utile nel dolore cervicale ??

Si !!  In letteratura infatti si evidenza l’efficacia del trattamento fisioterapico nel dolore cervicale!

Il fisioterapista specializzato, eseguirà una valutazione iniziale specifica, escludendo in primis le condizioni gravi e non di pertinenza fisioterapica.
Successivamente attraverso un’attenta raccolta dei dati, comprenderà la storia e l’evoluzione della sintomatologia e come questa condizioni la vita del paziente. 

Infine verrà condotta un’analisi clinica del collo e dei segmenti limitrofi valutandone: la mobilità , la forza, la sensibilità, eventuali alterazioni posturali e disturbi associati come cefalea e vertigini.
Solo dopo aver eseguito tutto questo, sarà possibile classificare la tipologia di problema cervicale e capire quale possa essere il percorso terapeutico più indicato per il paziente, rendendolo personalizzato e mirato a tutti gli aspetti: fisico, sociale e psicologico.

Quale trattamento per il dolore cervicale? 

Il piano di trattamento sarà variabile in base alla tipologia del paziente ed alle caratteristiche specifiche del dolore cervicale.
Sicuramente tutti i programmi  terapeutici avranno una caratteristica comune:
la partecipazione attiva del paziente!!
E’ infatti fondamentale far capire come la presa di coscienza del proprio problema, la condivisione di obiettivi con il terapista e il lavoro di squadra sia alla base della risoluzione del disturbo !

Il trattamento sarà quindi un mix tra:
– Tecniche di Terapia Manuale, per la riduzione del sintomo e della rigidità; 
Esercizio Terapeutico, per l’aumento del controllo muscolare del collo e per il ritorno al movimento completo; 
– Consigli ed educazione al paziente, con strategie di gestione autonoma del problema nella vita di tutti i giorni e consigli sullo stile di vita ! 

Tecniche articolari
Esercizio Neurodinamica
Mantenersi attivi

L’obiettivo del trattamento è quindi quello di ridurre il sintomo doloroso, ma soprattutto di fornire al paziente tutte le armi a disposizione per l’autogestione del problema e la prevenzione delle ricadute! 

Per ulteriori informazioni o per prenotare la tua prima visita Fisioterapica,
chiama il + 39 347 / 5776575 oppure clicca qui!
Ti aspetto in studio a Belluno ! 

Nei prossimi articoli vedremo di spiegare in maniera più dettagliata alcuni quadri patologici specifici del tratto cervicale, fornendo informazioni e consigli utili! 

Luca Gallina Fisioterapista IT Via Tomea 9 32100 Belluno (BL) +393475576575 info@lucagallinafisioterapista.it